sabato 30 giugno 2012

Grazie.....

Camminando, zaino in spalla, insieme lungo questa strada di montagna "innevata" abbiamo scoperto un modo diverso di fare scuola. Siete cresciuti e maturati sviluppando un grande senso di appartenenza, collaborazione reciproca, senso critico, grande autonomia, senso di responsabilità...il tutto portato avanti non solo con la testa, ma con il cuore e come si dice "di pancia".
Ma il bello è che questo è avvenuto anche in noi proff, abbiamo dovuto cambiare radicalmente il nostro approccio alla didattica, ci siamo messi in discussione e lanciati in questo grande "gioco"!
E come voi, insieme a voi e grazie a voi anche noi professori abbiamo sviluppato nuove strumentalità e competenze, e quindi, come ho detto oggi pomeriggio ai vostri genitori, arrivata alla fine del percorso vorrei cambiare la parola chiave del nostro progetto in ... "Insegnare emozionando" oppure meglio ancora "Imp@riAMO Emozion@ndoCI"!!!
Grazie per tutto quello che mi avete dato e trasmesso, rimmarrete tutti nel mio cuore perchè siete stati coloro che hanno reso possibile un grande sogno che rincorrevo da tempo.
Vi abbraccio tutti con braccia così lunghe da circondarvi più volte!!

In bocca al lupo a tutti!!

                                                                                                   Luciana Buscaglia
                                                   come avete detto voi..    "la proff che con l'energia vi trasmette l'allegria"....

Complimenti ragazzi!
Complimenti a tutti voi studenti e docenti....questa è la scuola per cui vale la pena impegnarsi, appassionarsi e in cui ho sempre creduto.
Grazie per averla resa possibile... 
Morena Castellani

venerdì 29 giugno 2012

Il nostro Symbaloo è piaciuto!



 PARLANO DI NOI!!!!

Symbaloo della Dante Alighieri di Spoleto (PG)

 Come possiamo integrare il lavoro svolto dalla Classe 2.0 nella cornice degli esami di licenza media?

QUESTO IL LINK DELL'ARTICOLO:
http://www.elisnan.com/wordpress/symbaloo-della-dante-alighieri/

mercoledì 13 giugno 2012

Incontro di fine anno




Oggi mercoledi 13 giugno, prima delle consegne delle schede, i genitori e gli alunni "digitali" hanno incontrato la professoressa Falcinelli, la "coach" dell'Università di Perugia, che in questi tre anni ci ha affiancato e supportato nella sperimentazione.
Nella riunione, l'ultima a completamento del percorso, sono stati presentati i blog realizzati e i lavori più significativi, il video conclusivo che i ragazzi hanno prodotto per documentare l'esperienza, le loro riflessioni  personali e le considerazioni finali dei docenti.
La riunione si è conclusa, fra tanti applausi, con la proiezione dell'ultimo video dei ragazzi " Compagni di vita" realizzato il giorno dopo della fine della scuola: un saluto ai professori davvero speciale ed emozionante!

Bravi ragazzi, davvero bravi!

SYMBALOO

Il SYMBALOO della nostra classe...un sito che raccoglie in segnalibri il nostro percorso
http://www.symbaloo.com/mix/dantealighierispoleto20


clicca sui bottoni per accedere alle risorse online e trascinando le barre di scorrimento puoi esplorarlo
e anche condividerlo sul tuo sito o blog!


Tutorial per realizzare la propria home page personalizzata con Symbaloo


                         

tutorial in italiano

domenica 10 giugno 2012

venerdì 8 giugno 2012

Domani...ultimo giorno di scuola...

Forza ragazzi...l'ultimo sforzo vi attende

UN GRANDE IN BOCCA AL LUPO A TUTTI!!!

venerdì 18 maggio 2012

Venerdì 18 maggio - video conferenza attraverso Skype


Venerdì abbiamo parlato con la Professoressa FLORIANA FALCINELLI e la Professoressa CHIARA LAICI attraverso Skype usando la LIM!!!


Abbiamo avuto un pò di problemi tecnici con il collegamento:  noi le vedevamo e sentivamo, loro invece ci vedevano soltanto e non sentivano.





...ma alla fine ci siamo riusciti!!!

Abbiamo parlato per più di mezz'ora...sull'esperienza percorsa nella classe sperimentale, sugli aspetti positivi e su quelli negativi, su come l'uso delle nuove tecnologie in classe ha modificato il nostro modo di fare scuola, quali benefici abbiamo riscontrato, quali difficoltà abbiamo incontrato lungo il cammino e quali sono le nostre aspettative future.
Insomma una piacevole video/chiaccherata tra Spoleto e Perugia che si è conclusa con  i tanti complimenti ricevuti dalle Proff. Falcinelli e Laici sul lavoro svolto e con un grande applauso finale!

sabato 12 maggio 2012

Tutti per Uno, Uno per Tutti

Diario dell'esperienza triennale di Pietro nella cl@sse 2.0 raccontata dai suoi compagni di classe.
"video prodotto dalla classe 2.0 in modo completamente autonomo"

 
Tutti per Uno, Uno per Tutti - Pietro e l'esperienz@ 2.0 from danteweb2.0 on Vimeo.

venerdì 4 maggio 2012

Glogster - cartelloni interattivi

Glogster è un servizio 2.0 che permette di creare dei cartelloni interattivi multimediali.
per accedere al servizio occorre registrarsi sul sito e confermare attraverso una mail le proprie generalità.
vai a glogster

GLOG di Elisabetta Nanni  - referente Cl@ssi 2.0 dell'Umbria


lunedì 30 aprile 2012

Addio a Roland Moreno, inventore della smart card.

Francese nato al Cairo, integrò il microchip in bancomat e sim dei telefonini. Promise un un milione di franchi (150.000 euro) a chi fosse riuscito a violare entro tre mesi una delle sue memory card. Vinse lui

Roland Moreno (afp)
PARIGI - Era autodidatta, un inventore geniale, il francese Roland Moreno. L'uomo che ha inventato la smart card che troviamo sulle carte di credito ma anche sulle sim dei telefonini è morto oggi all'età di  66 anni. Lascia dietro di sè una tecnologia che ha rivoluzionato le abitudini del pianeta, ma che non ha mai davvero sfondato negli Stati Uniti, almeno nel mondo bancario e del credito. 
LE IMMAGINI
Nato l'11 giugno 1945 al Cairo, appassionato di elettronica, Moreno si adattò a fare lavoretti come il garzone delle consegne per il settimanale L'Express, poi l'impiegato ministeriale, ma senza mai smettere di condurre esperimenti nel campo dell'elettronica. Nel 1972 creò la società Innovatron, con l'obiettivo di "vendere idee". Due anni dopo, depositò i primi brevetti della "carta-memoria", un circuito integrato in grado di contenere e trattare informazioni: "ho trovato la soluzione dormendo - raccontò - in sogno". Amava ripetere che, nonostante la grande utilità pubblica della sua creatura, lui non meritava il premio Nobel, perché "il circuito integrato non è una scoperta ma un'invenzione".
Utilizzata e declinata in infinite modalità, dalla carta Bancomat alla Sim dei telefoni cellulari, la creazione di Moreno fu da lui stesso depositata in 45 diversi brevetti fino al 1979 e ciò
Gli valse ben 100 milioni di euro di ricavato. Anno dopo anno, poi, le invenzioni divennero di pubblico dominio e l'ultimo brevetto esaurì la validità nel 1999. La società Innovatron si ritrovò di colpo in gravi difficoltà, licenziò gran parte dei dipendenti e vendette le attività.L'anno dopo, nel 2000, Moreno annunciò che avrebbe regalato un milione di franchi (circa 300 milioni di lire, 150.000 euro) a chi fosse riuscito a violare entro tre mesi una delle sue memory-card. Non vi riuscì nessuno. Moreno amava ripeteva che, nonostante l’utilità della sua creatura, egli non meritava il premio Nobel: “Il circuito integrato non è una scoperta ma un’invenzione”.

Roland Moreno, inventeur de la carte à puce, est décédé


Roland Moreno, l'inventeur de la carte à puce en 1974, est décédé dimanche à l'âge de 66 ans. Si les brevets étaient tombés dans le domaine public depuis longtemps, il laisse derrière une technologie qui a révolutionné les usages dans le monde et dont on se sert aujourd’hui encore…


Né le 11 juin 1945 au Caire, ce passionné d'électronique, Autodidacte et bidouilleur de son état,  obtient évidemment un bac scientifique. Il débute une carrière qui le verra successivement garçon de course pour l'hebdomadaire L'Express ou encore employé aux écritures au ministère des Affaires sociales, mais sa grande passion, ce sont les expérimentations électroniques.
Ainsi, dès 1972 il fonde la société Innovatron avec l'objectif de « vendre des idées ». Deux ans plus tard, il dépose ses premiers brevets de la « carte à mémoire », un circuit intégré capable de contenir et traiter des informations. « J'ai trouvé la solution dans mon sommeil en rêvant. En vérité, je suis un gros paresseux et j'ai une très faible productivité » racontait-il en 2006 à France Soir qui lui demandait comment il avait inventé la carte à puce.
Deux ans plus tôt, il avait estimé dans un entretien au même journal être « d'utilité publique »: « je le dis sans aucune modestie. J'ai facilité la vie des gens, de la carte des téléphones mobiles à la carte Vitale, en passant par la Carte bleue. Mais je ne mérite pas pour autant le prix Nobel, la puce n'est pas une découverte mais une invention »
Père de deux filles, Roland Moreno était également l'auteur de plusieurs ouvrages : Eurêka, Théorie du bordel ambiant, et Carte à puce, l'histoire secrète.
Il avait été fait officier de la Légion d'honneur en 2009.

lunedì 23 aprile 2012

MASCHERE E PAESAGGI


MASCHERE E PAESAGGI

Complimenti ai Finalisti della Cl@sse2.0!

Questo concorso è stato per noi una grande occasione di crescita culturale, perché realizzando le maschere e fotografandole abbiamo riscoperto le bellezze della nostra città, i motivi per cui Spoleto è unica al mondo.

Dopo quest’esperienza sappiamo apprezzarla di più, perché prima magari non ci rendevamo conto che ogni monumento, ogni luce della città, è parte di noi. L’aiuto e l’esperienza della nostra insegnante è stato fondamentale, la partecipazione al concorso stimolante; ci auguriamo che i nostri elaborati, eseguiti con scrupolosa attenzione, siano da voi graditi e che ci diano la possibilità di una crescita sempre più da noi voluta.

Spoleto 20-12-.2011
 
ROCCA ALBORNOZIANA
La maschera è stata  realizzata sapientemente manipolando il das con  l’aggiunta di strisce di carta crespa verde per fare i capelli che rappresentano il cuore verde dell’ Umbria.
E’ stata appoggiata su una delle terrazze del giro dei condotti per far si che l’espressione della maschera, così accattivante, così coinvolgente e così meravigliosamente eseguita, possa in un attimo far ricordare la storia che si è susseguita a Spoleto.
I suoi occhi inesistenti hanno visto tutto e con le storie vissute potrebbe scrivere poemi su molti di noi.
La Rocca, come uno scettro, o una corona, la arricchiscono ancora di più dandole un fascino enigmatico.
Noi alunni della terza media di Spoleto, dopo averla eseguita ci siamo accorti che la nostra creazione non è muta ma continua a parlarci, continua a raccontarci e continuerà sicuramente a vegliare sul futuro di Spoleto.
Marcelli Maxime
Picone Luigi

 
CARTA TOPOGRAFICA DI SPOLETO

Abbiamo scelto di realizzare questa maschera perché secondo noi Spoleto è ricca di ottimi prodotti tipici, come gli strangozzi, l’uva, lo zafferano e le olive, ma anche di splendide attrazioni culturali, come il Ponte delle Torri e la Rocca Albornoziana. Sotto la maschera, che è stata dipinta con i colori della nostra città, abbiamo messo la cartina topografica di Spoleto, per rendere omaggio oltre che ai monumenti e ai prodotti tipici, anche alla nostra fantastica città, che è unica al mondo ed è nostra e lo sarà per sempre.

Mancini Alessandra
Mescolini Giulia

domenica 22 aprile 2012

LA GIORNATA DELLA TERRA

Oggi 22 Aprile 2012 si commemora l’Earth day.

Un miliardo di persone in 175 Paesi per l'Earth Day, la Giornata della terra, che oggi dara' vita a una maxi-mobilitazione mondiale in difesa dell'ambiente. Dagli Stati Uniti a Bali, dall'Islanda al Pakistan, per tutti lo slogan è Mobilitiamo il pianeta" con eco-eventi volti a sostenere la necessita' di uno sviluppo sostenibile.
Nato nel 1970, l'Earth Day e' giunto alla 42.ma edizione.
In tutto il mondo ci si ferma a pensare quanto le azioni di noi umani possano incidere nel mantenimento in “buona salute” del nostro Pianeta. Sono passati 50 anni da quando il senatore statunitense Gaylord Nelson ebbe l’idea di promuovere un movimento ambientalista a difesa della  Terra. Era il 1962 gli anni in cui negli Stati Uniti studenti e non dimostravano contro la guerra nel Vietnam, contro il razzismo, contro le discriminazioni e a tutti questi movimenti sociali si aggiunse anche quello in favore della tutela della Terra. In pochi anni Nelson riusci a muovere non solo gli americani ma ad “infettare”, come una grande epidemia ecologista, tutto il mondo tanto che oggi L’Earth Day o Giorno della Terra di “festeggia” su tutto il Pianeta. Innumerevoli sono le iniziative commemorative: concerti, dibattiti, trasmissioni televisive.
Ma il Giorno della Terra deve essere sopratutto un giorno per fermarsi a pensare, per riflettere e cominciare a fare qualcosa di concreto per salvare e proteggere il posto unico in cui abitiamo. Ognuno deve fare propri piccoli gesti quotidiani da adottare per sempre per ridurre il nostro impatto sull’ ambiente unico che ci accoglie: pensiamo a come eliminiamo i rifiuti, a come ci muoviamo per spostarci a scuola o al lavoro, a cosa mangiamo, a quanta energia elettrica consumiamo. Possiamo ridurre i consumi o renderli un po’ più sostenibili da parte del Pianeta?
Buon Earth Day a tutti!

mercoledì 18 aprile 2012

GAMES & CILINDRO


area e volume di un cilindro.

Per aiutarvi a memorizzare le formule vi invito a cimentarvi con questo games... buon divertimento!!

http://www.zondle.com/cdl.aspx?qp=18520&a=269

TEST SUL CONO

TEST SUL CILINDRO

sabato 31 marzo 2012

Viaggio d'istruzione - Genova e le Cinque Terre

Le Cinque Terre - Monterosso

VIAGGIO IN RI...MA AL MARE!
clicca qui sotto per leggere la poesia dedicata agli alunni

Viaggio in ri...ma al mare!

venerdì 30 marzo 2012

CIAK SI GUIDA 2011-12... in un minuto

Una selezione dei 187 lavori pervenuti da 47 scuole di 12 diverse regioni italiane! ..E CI SIAMO ANCHE NOI!!!

Non siamo arrivati in finale...ma l'esperienza ci ha fatto crescere e imparare cose nuove ed utili per il nostro futuro. Ci siamo impegnati e divertiti e ci è piaciuto lavorare insieme...questo è quello che conta di più!

Link dei video vincitori
http://www.youtube.com/user/scuolaformazioneplmi?feature=watch

giovedì 15 marzo 2012

Progetto " EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA STORIA"- Incontro con il Combattente Gian Paolo LORETI

Incontro con testimoni della Storia Partigiana per mantenere viva la MEMORIA.

La classe terza B con il  partigiano Gian Paolo Loreti, combattente nella Seconda Guerra Mondiale.
Discussione e dibattito sui temi storici e civili della Resistenza.

Guarda il video riassuntivo dell'incontro con Gian Paolo Loreti 

Prezi di Giulia, Eleonora e Laura

http://prezi.com/chreob8efgnb/le-donne-partigiane/

Il Progetto “Educazione e promozione della Storia”  ha inteso promuovere le seguenti finalità:
-sviluppare l’apprendimento collaborativo attraverso il coinvolgimento attivo;
-far conoscere e approfondire con testimonianze dirette la storia del territorio dal 1922 al 1946.

Il partigiano Gian Paolo Loreti è venuto in classe per portare la sua testimonianza e per mantenere viva la memoria di un periodo che è stato fondamentale per la nostra storia contemporanea.
La metodologia è stata attiva:
·      -   incontro con un testimone della storia partigiana;
·       -  discussione e dibattito in classe sui temi storici e civili della Resistenza;
·        - lettura della Costituzione; 
·     -    visione di documentari, lettura di testi in prosa e poesie di autori del 900;
·       -  lavoro multimediale della classe svolto singolarmente o in gruppo (registrazioni, immagini, foto e riprese video, ricerche)
Prodotti finali:   
- presentazione Prezi sul ruolo delle donne durante la Resistenza, sulle rappresaglie dei partigiani, sulla Costituzione e le sue caratteristiche;  
- un video sull’incontro con il partigiano Gian Paolo Loreti.

Questo video? UN LAVORO DI SQUADRA in cui tutti hanno partecipato
Particolare attenzione va messa sull'attuazione del video, poichè i ragazzi hanno messo in atto tutte le strategie acquisite con il lavoro interdisciplinare di Policultura realizzato nell'anno precedente, il tutto con grande autonomia, spirito di collaborazione e grande senso di organizzazione.
Dopo aver elaborato duranto l'incontro i vari  tipi di documenti utili alla costruzione del video, gli alunni hanno provveduto ad analizzare le riprese fatte, importato foto e riprese sul computer, proceduto al montaggio tagliando le scene venute male, assemblato  i vari clip, inserendo titoli e scritte.
Particolare attenzione è stata posta alla qualità delle immagini, alla loro dimensione e risoluzione.
Poi si è passati alla registrazione dei testi scritti con voci fuori campo, organizzati in piccoli gruppi che autonomamente registravano e selezionavano chi, come e quando registrare.
 E' stata poi inserita la base musicale del film "La Vita è bella" (colonna sonora coperta copyright), quindi gestita la doppia traccia audio che sovrapponendosi alla base e modificando la colonna sonora non ha richiesto alla fine il nulla osta all'Autore.
Poi in ultimo l'esportazione del video  su supporto Dvd e condivisione su web attraverso Vimeo.

Alla fine i ragazzi stessi  nel rivedere il video realizzato hanno così apostrofato:
 " E' davvero emozionante!"...
I

 

mercoledì 14 marzo 2012

Scala e Bros Kolacny - U2 With or Without You

Disciplina - Lingua inglese
 
Non c'è che dire: il video è splendido, il brano uno dei più belli mai scritti, il suo adattamento per esecuzione corale decisamente azzeccato.

With or Without You è uno dei più noti "cavalli di battaglia" degli U2 e questa versione, pressoché sconosciuta in Italia, all'estero è pittosto nota ed è interpretata da un coro belga di studenti, Scala, diretti dai talentuosi fratelli Kolacny.

martedì 13 marzo 2012

RISPETTA GLI ALTRI - Ciak si guida -

Disciplina - Cittadinanza - Tecnologia e informatica
Video di Federico, Francesco, Laura, Luigi e Maxime
Rispetta gli altri from danteweb2.0 on Vimeo.

LA STRADA NON E' UNA PISTA - Ciak si guida -

Disciplina - Cittadinanza - Tecnologia e informatica
Video di Alessandro, Luca, Christian, Edoardo A.,Edoardo S. e Riccardo
la strada non è una pista from danteweb2.0 on Vimeo.

AI CONFINI DELLA STRADA - Ciak si guida -

Disciplina - Cittadinanza - Tecnologia e informatica
Video di Alessandra, Giulia, Nadia, Maria Letizia, Pasquale e Rita
Untitled from danteweb2.0 on Vimeo.

venerdì 2 marzo 2012

Safer Internet Day 2012 - Insieme.Più connessi.Più sicuri.

Cosa sanno i genitori delle vostre “navigate” in rete? Nascondete siti visitati e persone conosciute in chat oppure per mamma e papà siete un libro aperto? Oggi parliamo del rapporto tra generazioni che peraltro è proprio il tema del Safer Internet Day di quest’anno. SAFER INTERNET DAY 2012 - “Insieme. Più connessi. Più sicuri.” È lo slogan della Giornata per la sicurezza in rete 2012 che si celebra oggi 7 febbraio e pone l’accento sulle difficoltà di genitori e figli, adulti e adolescenti, nel comunicare in un’epoca in cui scambiarsi messaggi attraverso internet è fin troppo semplice. Una ricerca condotta da EU Kids Online dimostra che il 63% dei genitori suggerisce ai figli come comportarsi in rete. Peccato, però, che poi il 39% dei ragazzi ammetta di non tenere conto dei loro consigli quando naviga su internet.
I CONSIGLI DEI GENITORI - La stessa ricerca mette in mostra anche un altro dato interessante: il 13% dei vostri genitori non parla con voi di come muoversi nel web, dei rischi e dei pericoli in cui potreste incorrere e di come difendervi. E se anche vi danno dei consigli su come comportarvi, il 39% dei ragazzi italiani dichiara comunque di ignorare qualche volta questi suggerimenti, mentre l’8% li ignora sistematicamente sempre. In genere si fidano delle vostre capacità e molte volte siete più bravi voi di loro con mouse e tastiera, ma questo non basta. RISCHI QUOTIDIANI - Continuare a parlare di sicurezza in rete è importante perché molti di voi ancora ignorano o sottovalutano le conseguenze di comportamenti abituali. Guardate un po’ queste cifre raccolte da Save The Children: 1 ragazzo su 3 invia o riceve messaggi a sfondo sessuale; il 32% dei teenager dà il suo numero di cellulare a qualcuno conosciuto online; il 27% si dà appuntamento di persona con qualcuno contattato in internet; il 17% ha rapporti intimi con persone contattate via web. SICURI IN RETE – C'è un divario sensibile tra i comportamenti effettivi on line dei ragazzi e la percezione che ne hanno i genitori. E così Save the Children, di intesa con Adiconsum, ha dato vita ad un comitato, “Giovani on line”, che riunisce 50 organizzazioni tra cui istituzioni, società scientifiche, media, e le più importanti industrie ICT (Information and Communication Technologies) e di telefonia mobile per aiutare genitori e figli a dialogare sul tema della sicurezza in rete. LO SPOT Lo spot “Insieme. Più connessi. Più sicuri” - Uno spot di un minuto, realizzato in occasione della Giornata, mostra in chiave ironica il rapporto tra genitori e figli quando si parla di internet, con un intervistatore che rivolge in parallelo la stessa domanda a genitore e figlio, come in un ipotetico quiz show tutto dedicato al web. Le risposte date dal genitore e dal figlio sono sempre diverse, a sottolineare la distanza tra gli uni e gli altri. Distanza che però deve essere appianata, affinché il genitore possa realmente essere di supporto ai figli per una navigazione sicura e consapevole. Lo spot viene diffuso attraverso i canali messi a disposizione dalle organizzazioni che partecipano all’iniziativa. Il Safer Internet Day nelle scuole - Sono oltre 1.200 scuole che, su invito del Ministero della Istruzione, hanno deciso di aderire alla Giornata organizzando iniziative di confronto e di sensibilizzazione

GAZZETTA 2.0 - 2012

Gazzetta2.0 - 2012

ATTENTI on-line

venerdì 2 marzo dalle 16,30 alle 18,30
incontro per genitori e docenti alla D.Alighieri
DAMMI L'AMICIZIA:IDENTITA' E RELAZIONE NELL'AREA DEL SOCIAL NETWORK

martedì 14 febbraio 2012

14 Febbraio...San Valentino

Disciplina -  Tecnologia e informatica
Laboratorio...tra tanto "digitale" oggi abbiamo lavorato con squadra e compasso e poi con forbici e intrecci di carta per regalare un cuore ad una persona cara!
...ma la lezione è registrata sul web!!!

qui la video-lezione con le istruzioni per realizzarlo








venerdì 3 febbraio 2012

Come trovare immagini free


Se avete un sito web o un blog, ma anche se ne state progettando uno o semplicemente avete bisogno di inserire una illustrazione in un qualsiasi documento, probabilmente avrete bisogno di aggiungere immagini alla vostra creazione.
Navigando su Internet può essere facile credere che sia possibile utilizzare liberamente tutte le foto che incontriamo, ma non è proprio così perchè le immagini appartengono a chi le ha creati. In teoria per utilizzare una immagine bisogna esserne il creatore o bisogna acquistare i diritti.
Fortunatamente, ci sono un certo numero di fonti che offrono gratuitamente immagini da poter liberamente utilizzare per i propri lavori. Alcune di queste sorgenti sono recensite in questo articolo.



ecco un posto dove trovare immagini che dovrebbero essere royalty free:
http://www.sxc.hu/

3 febbraio 2012 -neve a Spoleto- chiuse le scuole


Il  Comune di Spoleto informa

sito Comune di Spoleto

SCUOLE CHIUSE PER NEVE

Sede Centrale, succursale di Baiano e sede distaccata di Campello 
Sospesa attività didattica per venerdì 3 e sabato 4 febbraio, causa neve. A renderlo noto è un'ordinanza firmata dal sindaco di Spoleto Daniele Benedetti che ha disposto la chiusura dell'attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado e la chiusura dei centri diurni per anziani e disabili, operanti nel Comune di Spoleto.
   
Una decisione presa perché il Comune di Spoleto rientra nella zona di allerta C che presenta cioè una criticità elevata per rischio neve e ghiaccio come specificato nell'ordinanza emessa oggi dalla Protezione Civile della Regione Umbria.